Yogurt di cocco vegano

Lo yogurt, alimento molto versatile solitamente consumato a colazione o come spuntino, può essere preparato in innumerevoli modi, usando un sacco di ingredienti che si possono ridurre in una crema da mescolare con esso oppure lasciare in pezzi. Un esempio molto delizioso è quello dello yogurt di cocco realizzato in versione completamente vegana.

Per preparare 2 vasetti di yogurt di cocco vegano occorrono:
300g di polpa di cocco
200g di frutta
100g di cereali o frutta secca a guscio
un cucchiaio di zucchero di canna
un cucchiaio di succo di limone
200ml di latte di cocco

Polpa di coccoPer prima cosa, bisogna frullare la polpa ed il latte di cocco con il succo di limone. È consigliabile partire con una velocità bassa ed aumentarla gradualmente fino ad una velocità media. Una volta ottenuto un composto liscio ed omogeneo, si può aggiungere anche lo zucchero di canna ed aumentare ulteriormente la velocità del frullatore, in modo che venga polverizzato e si amalgami perfettamente con gli altri ingredienti.

Lo yogurt così ottenuto va trasferito in un contenitore ermetico, coperto con un foglio di pellicola trasparente e lasciato riposare all’interno del frigorifero per almeno 2 ore.

La frutta, preferibilmente estiva come fragole, banane e kiwi, dev’essere lavata e tagliata a fette, dopodiché anch’essa frullata e lasciata riposare all’interno del frigorifero per almeno 2 ore. Gli ingredienti secchi, come cereali croccanti, noci o mandorle, devono essere invece tritati in modo grossolano.

Quando tutti i componenti sono pronti, possono essere disposti uno sull’altro, alternando uno o più strati di yogurt di cocco, crema di frutta e pezzi di cereali o frutta secca a guscio.

Buon appetito!




Go Top