Verdura, frutta e cereali per la prevenzione dei tumori

La neoplasia o, più comunemente, il tumore è una massa di tessuto che cresce in modo anomalo e che persiste anche dopo la cessazione degli stimoli che hanno provocato il fenomeno. Esso rappresenta uno dei mali principali contro i quali migliaia di persone, sopratutto quelle che vivono nei paesi occidentali più industrializzati, devono combattere ogni giorno.

Secondo numerose fonti scientificamente accertate, la stragrande maggioranza delle malattie tumorali si possono prevenire seguendo un regime alimentare sano e basato sugli alimenti naturali e biologici che, nella cultura moderna, sono stati soppiantati dai prodotti di produzione industriale. Un ricco apporto di vitamine, sali minerali e fibre, infatti, consente di contrastare lo sviluppo dei disturbi e delle patologie sin dal momento in cui hanno origine.

Molte sostanze naturali contenute all’interno di alcuni alimenti di origine naturale, come la frutta, la verdura ed i cereali integrali, possono agire in modo diretto sui meccanismi responsabili dello sviluppo e della crescita dei tessuti e, conseguentemente, anche delle masse tumorali. Alcune rallentano la crescita delle cellule maligne, mentre altre ne favoriscono l’apoptosi, ovvero la progressiva autodistruzione. Ci sono elementi nutritivi che vantano delle proprietà angiogenetiche con cui bloccano la formazione di nuovi vasi sanguigni in prossimità del tumore, favorendone la regressione. Gli alimenti dai quali si possono trarre tali sostanze ripristinano l’equilibrio biologico dell’organismo e ne bilanciano il pH, attenuando lo stress ossidativo delle cellule ed impedendo la loro degenerazione.

Broccoli

Gli alimenti che esercitano le più spiccate proprietà antitumorali sono le verdure appartenenti alla famiglia delle Brassicaceae, Cruciferae o, più semplicemente, crocifere: tra questi ci sono i broccoli, i cavoli, i cavolfiori, le rape ed i ravanelli, i quali sono ricchi di glucosilati che effettuano un’azione antiproliferativa e disintossicante. Ad essa, si affiancano le verdure appartenenti alla famiglia delle Aliacee, di cui fanno parte la cipolla, l’aglio ed il porro, il cui contenuto solforato protegge lo stomaco e le mucose dall’attacco delle cellule tumorali, interferendo con il loro viluppo e la loro proliferazione.

Tra i frutti, le arance e le carote, ricche di carotenoidi, possono contrastare efficacemente la crescita di diverse tipologie di tumore, soprattutto quando vengono consumate crude, ovvero senza che nessun processo di cottura intacchi il loro contenuto nutritivo. I cereali integrali in chicchi, come i più comuni riso, orzo ed avena, nonché il grano saraceno, il miglio e l’amaranto, sono ricchi di fibre che garantiscono il corretto funzionamento del tratto intestinale, una condizione essenziale per contrastare l’insorgenza del pericoloso tumore al colon.




Go Top