Torrone duro vegano

Il torrone è un dolce italiano che fa parte della tradizione culinaria natalizia di molte regioni. Ne esistono due varietà principali, che sono quella dura e quella tenera, oltre all’immancabile versione vegana, rigorosamente priva di ingredienti di origine animale.

Per preparare un torrone duro vegano occorrono:
350g di malto di riso
500g di mandorle
500g di nocciole
750g di zucchero di canna
un limone
un mandarino
25ml d’estratto di vaniglia
cannella

TorroneLe mandorle e le nocciole vanno sgusciate e private della pellicina. Questo passaggio si può semplificare tostandole per qualche minuto. Dopo avere tritate, si possono versare in una ciotola e mettere da parte.

Il malto di riso, invece, va riscaldato in un pentolino con mezzo bicchiere d’acqua, mantenendo la fiamma bassa per circa 10 minuti. Dopo aver aggiunto lo zucchero di canna, bisogna mescolare il tutto con un cucchiaio o un mestolo di legno e cuocerlo per altri 30 minuti, continuando a mescolarlo.

Trascorso il tempo necessario alla cottura, si possono versare nel pentolino anche le mandorle, le nocciole, le scorze grattugiate del limone e del mandarino o, in alternativa, quella di un’arancia e l’estratto di vaniglia. È necessario continuare a mescolare il composto, in modo che rimanga liquido.

Il limone privato della scorza va spremuto all’interno di uno stampo, per poi versare l’impasto, livellarne la superficie e spremere dell’altro succo di limone su di essa. Lo stampo va coperto con un oggetto pesante, come un tagliere, in modo che possa solidificarsi riposando per circa 2 ore.

Dopo aver estratto il torrone dallo stampo, lo si può spolverare con la cannella o, in alternativa, con dello zucchero a velo, per renderlo ancora più dolce e gustoso.

Buon appetito!




Go Top