Tisana al ginseng: proprietà, benefici e preparazione

Posted In: Stile di vita

Tag:,

Nell’ambito dei rimedi naturali, sempre più adottati per il trattamento e la cura di numerosi disturbi, il ruolo del ginseng è in corso di rivalutazione, dal momento che le sue proprietà sono sempre più rinomate e, grazie ad esse, il suo consumo in rapida diffusione.

Le specie erbacee del genere ginseng contengono i Ginsenosidi, una classe di composti chimici vegetali in grado di coadiuvare l’organismo umano e permettergli di affrontare delle situazioni particolarmente stressanti sia a livello fisico che psicologico. È proprio grazie ad essi ed alle capacità adattogene della pianta che essa viene impiegata come rimedio naturale per l’incremento della resistenza fisica ed il miglioramento del recupero dopo una sessione di allenamento. Il loro consumo, inoltre, favorisce la circolazione sanguigna, rafforza il sistema immunitario, migliora la resistenza agli agenti esterni e potenzia le capacità mnemoniche.

GinsengIl ginseng può essere consumato crudo, in forma di zuppa oppure come infuso: la tisana al ginseng, infatti, è una bevanda particolarmente gradevole ed adatta a tutti i palati, nonché semplice e rapida da preparare. Consumarla quotidianamente consente di fortificare il proprio corpo in maniera naturale, soprattutto in occasione dell’arrivo del periodo più stancante dell’anno, quale il termine della primavera e l’inizio dell’estate. Inoltre, anche la preparazione della bevanda può diventare un rituale in grado di favorire il rilassamento fisico e mentale.

Per preparare una tisana al ginseng occorrono soltanto una radice di ginseng, che è la parte più ricca di sostanze benefiche e che si può reperire essiccata o in pezzi presso qualsiasi erboristeria, un limone, del miele ed una manciata di foglie di menta, per renderla più gustosa e rinfrescante. Mentre si fa bollire un pentolino d’acqua, la radice va affettata sottilmente. Dopo averle messe in infusione per circa 5 minuti, si possono insaporire con qualche goccia di miele e delle foglioline di menta, che smorzino il sapore intenso del ginseng.

La tisana al ginseng va consumata preferibilmente durante la mattina o nel primo pomeriggio, in modo da massimizzare l’efficacia dei benefici che esercita. Un consumo quotidiano consente di percepirli in modo più o meno sensibile in tempi molto brevi. Invece, bisogna evitarne il consumo in concomitanza con altri farmaci con i quali potrebbe interferire. Inoltre, nonostante i suoi effetti siano straordinari, è bene moderarne la frequenza e la dose, poiché un consumo eccessivo può provocare l’irritabilità e la tachicardia.




Go Top