Stracchino di soia vegano

Lo stracchino è un formaggio tipico della cucina italiana. Si tratta di una varietà a pasta cruda e molle, dalla consistenza cremosa e grassa. Lo si può preparare anche in una versione vegana, per ottenere un formaggio morbido e filante da spalmare sul pane, da far sciogliere nella minestra o con cui realizzare la pizza.

Per preparare uno stracchino di soia vegano per 4 persone occorrono:
100g di farina di riso
50g di maizena
50ml di succo di limone
100g di yogurt di soia al naturale
500ml di latte di soia al naturale
sale

StracchinoInnanzitutto, bisogna versare il latte di soia all’interno di un pentolino e disciogliervi la farina e la maizena. È bene utilizzarne uno al naturale, che non conferisca alla preparazione un sapore troppo dolce. Dopo aver mescolato gli ingredienti e fatto disciogliere quelli secchi, si possono aggiungere il succo di limone ed un pizzico di sale. Se si desidera ottenere un formaggio vegetale ancora più morbido e filante, si può aggiungere anche qualche cucchiaio di panna di soia. Il composto va cotto a fiamma media fino a quando non diventa una crema liscia, densa ed omogenea.

Dopo averla tolta dal fuoco e lasciata raffreddare, nella crema si possono mescolare lo yogurt di soia, anch’esso al naturale, ed un pizzico di sale. Per conferirle un sapore più intenso ed acidulo, si possono aggiungere anche un’altra piccola quantità di succo di limone ed un pizzico di spezie, come il curry ed il coriandolo. A questo punto, la si può trasferire all’interno di un contenitore di vetro e riporla nel frigorifero, dove deve riposare per almeno 30 minuti, fino a quando non si addensa e compatta.

Che lo consumiate così com’è oppure come ingrediente di altre preparazioni, buon appetito!




Go Top