Smoothies alla frutta vegani

Lo smoothie è una preparazione cremosa a base di frutta. Spesso viene confuso con il frullato, ma a differenza di quest’ultimo possiede una composizione più densa ed è privo dei derivati del latte. Si possono preparare utilizzando e combinando qualsiasi frutto e rinfrescare con dei cubetti di ghiaccio. Inoltre, sono adatti a tutti, dal momento che non rappresentano un problema per quanto riguarda delle eventuali intolleranze o regimi alimentari dietetici.

In genere, per preparare un buon smoothie è consigliabile utilizzare della frutta conservata nel congelatore per almeno qualche ora, in modo che la crema risulti vellutata e freschissima anche senza dover aggiungere dell’acqua fredda.

SmoothiesInnanzitutto, bisogna tagliare la frutta e privarla dei semi, della buccia e di qualsiasi altro componente indesiderato. Dopo averla affettata a dadini, si possono introdurre i pezzi nel frullatore ed aggiungere dei cubetti di ghiaccio ridotti in schegge. Il tutto va frullato per almeno 5 minuti. Se al termine del procedimento la composizione risulta ancora troppo densa, la si può ammorbidire aggiungendo dell’acqua o del succo di frutta.
Lo smoothie va servito in un bicchiere di grandi dimensioni con qualche cubetto di ghiaccio intero. Inoltre, lo si può decorare con qualche fogliolina di menta ed una fetta di frutta, nonché insaporire con un pizzico di spezie.

Gli ingredienti ideali per preparare un buon smoothie sono numerosi e, oltre alla frutta di stagione, includono le scelte esotiche e tropicali, nonché le verdure. Per insaporirli, invece, si può ricorrere alla frutta secca, alle spezie ed allo yogurt vegetale. In alternativa a quest’ultimo, si può utilizzare il latte vegetale. Non è necessario aggiungere dello zucchero o del dolcificante: invece, si presta all’aggiunta dello zucchero di canna e della stevia.




Go Top