Sformato di spinaci con carote e funghi vegano

La sformato, tipicamente di verdura, è una preparazione appartenente alla cucina italiana. Può essere servito come antipasto, in una versione semplice e ridotta, oppure come un consistente secondo piatto. Nella sua rivisitazione vegana, la ricetta è stata privata di qualsiasi ingrediente di origine animale, rendendo il piatto assolutamente cruelty-free.

Per preparare uno sformato di spinaci con carote e funghi vegano occorrono:
1kg di spinaci
200g di pangrattato
100g di farina
2 carote
200g di funghi trifolati
un cucchiaio di fecola di kudzu
1l di latte vegetale
olio extravergine di oliva
sale
pepe
noce moscata

Sformato di spinaciIl kudzu è una pianta originaria del Giappone dalle cui radici si estrae l’amido con cui si produce una fecola simile a quella di patate, da utilizzare nelle preparazioni culinarie come un addensante naturale.

Dopo aver lavato gli spinaci, l’acqua avanzata va salata e portata all’ebollizione, per poi cuocerli per almeno 5 minuti. Successivamente, bisogna farli saltare in una padella antiaderente unta con un filo d’olio extravergine di oliva e, quindi, trasformarli in una purea con l’ausilio di un passaverdure.

Dopo aver scaldato un filo d’olio all’interno di un pentolino, bisogna tostare la farina e versare, a poco a poco, il latte vegetale, preferibilmente di soia, a temperatura ambiente. Questo va portato all’ebollizione continuando a mescolare il tutto, in modo che non si formino dei grumi. Dopo averlo tolto dal fuoco, lo si può salare, pepare ed insaporire ulteriormente con la noce moscata.

Il composto va mescolato con gli spinaci, ai quali bisogna aggiungere il pangrattato e la fecola di kudzu o, in alternativa, quella di patate sciolta in qualche cucchiaio d’acqua, in modo da ottenere un impasto dalla consistenza compatta. Questo va infornato ad una temperatura di 200°C e cotto per circa 45 minuti.

Dopo averlo estratto dal forno e capovolto su un piatto di grandi dimensioni, lo sformato va guarnito con le carote affettate ed i funghi trifolati.

Buon appetito!




Go Top