Salame di seitan alle lenticchie vegano

Per un antipasto o un secondo piatto semplice e fantasioso, il salame di seitan alle lenticchie costituisce un’idea più che azzeccata. Oltre ad essere invitante e delizioso, è molto versatile: lo si può tagliare a fette da gustare così come sono, affettare sottilmente per farcire dei panini oppure servire con un gustoso contorno di verdure.

Per preparare un salame di seitan alle lenticchie vegano occorrono:
150g di seitan
100g di farina di lenticchie
un pezzo di alga kombu
una carota
una cipolla
sale
paprica
zenzero
maggiorana
rosmarino
salvia
timo
salsa di soia

SeitanIl seitan e la farina di lenticchie vanno mescolati con un bicchiere d’acqua all’interno di una ciotola. L’impasto può essere insaporito con un pizzico di sale, paprica e zenzero ed aromatizzato con la maggiorana, il rosmarino, la salvia ed il timo tritate finemente. Il tutto va mescolato nuovamente, aggiungendo dell’altra acqua se dovesse risultare asciutto, fino a quando non si ottiene un composto compatto, solido ed uniforme. Dopo avergli conferito la forma di un salame, lo si deve avvolgere in un canovaccio e stringere quest’ultimo alle estremità, fissandole con dello spago.

La carota e la cipolla vanno tagliate e buttate in una pentola con mezzo litro d’acqua, per poi aggiungervi l’alga kombu e qualche cucchiaio di salsa di soia. Dopo aver portato il tutto all’ebollizione, vi si può immergere il salame e cuocerlo per circa 30 minuti. È consigliabile controllarne periodicamente lo stato di cottura tastandolo con una forchetta per assicurarsi che si rassodi e, dopo aver spento il fuoco, lasciarlo intiepidire nel brodo.

Buon appetito!




Go Top