Pudding alla banana e semi di chia

Posted In: Ricette

Tag:, , ,

Uno degli aspetti più belli della cucina vegana è che stimola la fantasia, spingendo a creare delle ricette sempre nuove ma tutte fondate su ingredienti genuini e salutari. Dopo un pasto o una cena con gli amici oppure per donare un tocco di bontà alla propria colazione, non c’è niente di meglio di un delizioso dolce al cucchiaio.

Il pudding alla banana e semi di chia è un dessert dalla consistenza morbida e granulosa. Il suo sapore è vellutato e, grazie all’utilizzo di ingredienti naturali, si tratta di un dolce adatto a tutti.

Per preparare un pudding alla banana e semi di chia occorrono:
400g di latte di farro
20g di cacao amaro in polvere
100g di zucchero di canna
50g di semi di chia
20g di sciroppo d’acero
1 banana matura
mezzo cucchiaino di agar agar
15g di farina di riso

Il pudding si compone di creme dalle diverse consistenze. Il primo passo consiste nel preparare una vellutata crema alla banana, da adagiare come fondo del dolce in una terrina possibilmente trasparente. Per fare ciò, bisogna frullare la banana matura con mezza porzione di latte di farro, risparmiando l’altra metà per la preparazione del topping al cacao. Il composto va trasferito in un pentolino antiaderente e portato all’ebollizione, mentre lo si mescola con un cucchiaio per evitare la formazione di grumi. A poco a poco, si aggiungono lo zucchero di canna, la farina di riso e l’agar agar: di quest’ultimo ingrediente ne basta mezzo cucchiaino ma si può aggiungere qualche grammo per donare al preparato una consistenza più densa e soda. Quando la crema è pronta, va versata nella terrina che porterà il dolce a tavola fino a riempirne metà.

Semi di chiaPer preparare la crema al cacao bisogna mescolare la polvere di quest’ultimo con i semi di chia, dopo averli accuratamente setacciati per evitare la formazione di grumi. Lentamente, si aggiungono la restante porzione di latte di farro e lo sciroppo d’acero. I semi di chia assorbono i liquidi, gonfiandosi e trasformandosi in un composto gelatinoso e sodo per il palato. Se lo si desidera, si può ottenere una consistenza più corposa semplicemente lasciando riposare il composto in frigorifero prima di comporre il dolce unendo le due parti cremose.

La crema al cacao va posta sopra alla crema alla banana soltanto dopo aver lasciato raffreddare quest’ultima in frigorifero per almeno 90 minuti, in modo che la sua densità le consenta di reggere il peso del topping senza che le due parti si mescolino.

Esistono innumerevoli modi di personalizzare la ricetta per renderla più golosa: arricchire la crema alla banana con l’aggiunta di uva passa, mandorle o nocciole tostate e decorare la superficie del pudding con una bella pioggia di fragole e scagliette di cioccolato fondente sono due splendide scelte.

Il pudding è un dolce fresco e goloso, che sostituisce splendidamente il budino ed il gelato. Il gusto dolce della banana, unito a quello sfizioso del cioccolato e dei semi di chia, creano una combinazione inedita ma irresistibile per grandi e piccini. Servendolo in una terrina trasparente, si fa risaltare l’interessante accostamento cromatico creato dai colori delle due creme che lo compongono, rendendo l’intero dessert ancora più invitante.

Buon appetito!




Go Top