Potassio: assunzione, carenza ed eccesso

Nell’organismo, il potassio è lo ione inorganico che le cellule contengono in maggiori quantità ed un importante minerale che permette di mantenere l’equilibrio elettrolitico necessario al corretto funzionamento del sistema cardiovascolare. Inoltre, insieme al calcio ed al magnesio, regola la contrazione dei muscoli e si occupa del trasporto degli aminoacidi alle cellule.

Il potassio è un minerale ad alta solubilità che, grazie a questa caratteristica, viene assimilato dall’organismo quasi totalmente. È contenuto in alcuni frutti, tra cui la banana, il melone ed il kiwi, e nella frutta secca con il guscio, come le noci e le mandorle. Anche degli ortaggi, quali la patata, inclusa la buccia, il cavolo, gli spinaci e la lattuga, nonché alcune specie di legumi, come i fagioli e la soia, ne contengono una notevole quantità. Altre fonti includono alcuni cereali e derivati, come il grano saraceno ed il pane integrale, le alghe, i semi oleosi, in particolare i semi di zucca, di lino e di girasole, ed il caffè. La caffeina, però, ne favorisce l’escrezione urinaria.

Frutta seccaLa carenza di potassio, in genere, si verifica quando si segue una dieta dimagrante particolarmente rigida o non si assumono abbastanza liquidi. Anche le cattive abitudini, come il consumo di zuccheri raffinati e bevande alcoliche ed il vizio del fumo, e lo stress fisico o mentale prolungato contribuiscono a penalizzare l’assimilazione del minerale da parte dell’organismo. Le conseguenze possono essere molteplici, come l’affaticamento, i dolori muscolari, articolari ed ossei ed i disturbi di tipo nervoso. Inoltre, una costante carenza di potassio complica l’immagazzinamento del medesimo, accrescendo la gravità del disturbo in modo esponenziale e rendendo molto più difficile la guarigione.

Come la carenza, anche l‘eccesso di potassio costituisce un grave problema per l’organismo. È improbabile che un individuo ne assuma una quantità eccessiva, ma un’insufficienza renale, degli errori alimentari ed un’integrazione sbagliata possono darvi origine. Gli effetti, in tal caso, sono disastrosi, perché può provocare l’abbassamento della pressione, l’alterazione del battito ed il rilassamento delle membrane del cuore, che porta all’arresto cardiaco.




Go Top