Plumcake ai mirtilli neri

Posted In: Ricette

Tag:, ,

Il plum cake è un dolce di origine tedesca a base di prugne, ma nella cucina italiana ha assunto un significato più ampio, estendendosi ai dolci lievitati nel forno, dalla consistenza soffice e caratterizzati da una tipica forma rettangolare. Le ricette sono innumerevoli e fantasiose, sopratutto per quanto riguarda la cucina vegana.

Il plumcake ai mirtilli neri rappresenta una scelta eccellente per una colazione golosa, uno spuntino energetico oppure per concludere un pasto in modo semplice ma delizioso. Grazie ai mirtilli freschi, il dolce è ricco di sostanze antiossidanti che contribuiscono a preservare la giovinezza delle cellule.

Per preparare il plumcake ai mirtilli neri occorrono:
130g di mirtilli neri
300g di farina per dolci o di tipo 0
150g di yogurt di soia al naturale
150ml di latte vegetale
100g di olio di semi
20g di maizena o di fecola di patate
150g di zucchero integrale di canna
1 bustina di cremor tartaro
sale q.b.

Plumcake ai mirtilli neriInnanzitutto bisogna lavare i mirtilli sotto l’acqua corrente, facendo attenzione a non rovinarli o romperli, ed asciugarli con un panno.

La teglia in cui si intende preparare il plumcake va oliata ed infarinata, in modo che l’impasto non si attacchi alla sua superficie o alle sue pareti. La preparazione deve avvenire all’interno di un secondo recipiente, dove bisogna setacciare la farina e versare il cremor tartaro e la maizena, che conferirà al dolce una consistenza morbida. Affinché la lievitazione avvenga nel migliore dei modi, è consigliabile aggiungere un pizzico di bicarbonato.

Lo zucchero di canna va frullato fino ad essere ridotto in granelli ed unito allo yogurt, al latte vegetale ed all’olio di semi. Nella fattispecie, le scelte migliori sono il latte di soia, poiché è più denso e corposo degli altri, e l’olio di semi di mais. Se lo yogurt manca, lo si può sostituire con la panna di soia. Il tutto va mescolato energicamente fino ad ottenere un composto liscio, compatto ed omogeneo.

A questo punto si possono introdurre nell’impasto anche i mirtilli, mescolando il tutto con molta cura per evitare di schiacciarli. Il preparato va versato nella teglia oliata ed infarinata, per essere cotto ad una temperatura di 180°C da 35 a 40 minuti a seconda del tipo di forno. È opportuno controllare lo stato del dolce almeno 10 minuti prima del termine della cottura.

Dopo aver estratto il plumcake dal forno, lo si deve lasciare raffreddare. Per un tocco finale superlativo, lo può spolverare con lo zucchero a velo ed arricchire con una pioggia di scaglie di cioccolato, cocco o noccioline tritate.

Buon appetito!




Go Top