Pizzette farcite vegane

Per un aperitivo o uno spuntino semplice ma invitante e delizioso, le pizzette farcite rappresentano una scelta azzeccata. Si possono preparare e farcire in tantissimi modi e, sicuramente, ogni commensale avrà il piacere di gustarle.

La ricetta prevede l’utilizzo della farina integrale e del lievito a coltura liquida, il cosiddetto licoli, ovvero un lievito madre idratato al 100%. I condimenti e le farciture, invece, spaziano dalla classica passata di pomodoro e dalle olive fino alle verdure, senza sottovalutare la semplicità di quelle al naturale.

Per preparare un piatto di pizzette farcite vegane occorrono:
200g di farina integrale
200g di farina di grano duro
100g di farina di tipo 0
250g di licoli
olive
verdure
olio extravergine di oliva
sale

PizzetteLa preparazione delle pizzette farcite deve iniziare almeno un giorno prima di servirle, perché il licoli deve rinfrescarsi a lungo. In alternativa, si può utilizzare il lievito di birra o la pasta madre.
Dopo averlo lasciato sciogliere nell’acqua di una ciotola di grandi dimensioni, bisogna versare le farine e setacciarle accuratamente, per poi aggiungere altra acqua ed impastarle energicamente. Il composto che si ottiene deve possedere una consistenza morbida ed omogenea. Dopo averlo coperto con un panno da cucina, bisogna lasciarlo lievitare per almeno 5 ore.

Una volta terminata la lievitazione, l’impasto va appiattito con un mattarello per formare una sfoglia sottile con cui si possono ritagliare le pizzette. Per conferire loro una forma ed una dimensione adeguata, è sufficiente utilizzare un bicchiere o un coppapasta. Dopo aver formato tutti i dischi, bisogna adagiarli su una teglia rivestita con della carta da forno e farli lievitare nuovamente per circa 60 minuti. È consigliabile tenere la luce del forno accesa, in modo riscaldare leggermente l’ambiente e favorire il processo.

Quando le pizzette sono pronte, si possono condire e farcire secondo i propri gusti. Le scelte più gustose consistono nella classica passata di pomodoro con una fogliolina di basilico, delle olive snocciolate ed affettate sottilmente e delle fette di patate aromatizzate con del pepe e del rosmarino. Per quanto riguarda le verdure, non c’è che l’imbarazzo della scelta, tra zucchine, melanzane e peperoni tagliati a fette o strisce. Si possono anche lasciare al naturale, ovvero insaporire soltanto con un filo d’olio extravergine di oliva ed un pizzico di sale.

Dopo averle condite, vanno cotte nel forno preriscaldato ad una temperatura di 250°C per circa 5 minuti e, successivamente, ad una temperatura di 180°C per altri 10 minuti. Prima di estrarle, è opportuno verificare che il bordo sia dorato.

Buon appetito!




Go Top