Pizza alla trevisana vegana

La pizza alla trevisana è una pizza caratterizzata dalla presenza del radicchio rosso di Treviso, una varietà di cicoria dal colore intenso, dalla consistenza croccante e dal sapore amarognolo. Per realizzarla in una versione vegana e cruelty-free, è sufficiente sostituire la mozzarella con il tofu.

Per preparare una pizza alla trevisana vegana occorrono:
500g di farina integrale
500g di passata di pomodoro
250g di tofu al naturale
3 cespi di radicchio rosso di Treviso
una manciata di capperi
una bustina di lievito
olio extravergine di oliva
sale

Radicchio rosso di TrevisoDopo aver setacciato e versato la farina all’interno di un recipiente di grandi dimensioni, la si deve mescolare con 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, un cucchiaino di sale ed il lievito. Successivamente, bisogna aggiungere un bicchiere di acqua a tiepida, da incorporare al resto degli ingredienti poco alla volta, lasciando che venga assorbita completamente, fino a quando non si ottiene un impasto liscio ed omogeneo. Questo va trasformato in un panetto, avvolto in un foglio di pellicola trasparente oppure coperto con un panno, e lasciato lievitare in un ambiente caldo per almeno 2 ore.

Al termine della fase di lievitazione, l’impasto può essere steso sul fondo di una teglia leggermente oliata, distribuendolo in modo uniforme, e lasciato lievitare nuovamente in un ambiente caldo per altri 30 minuti.

Al termine della seconda fase di lievitazione, si può versare la maggior parte della passata di pomodoro sulla superficie dell’impasto. Dopo aver distribuito anch’essa in modo uniforme, si può infornare il tutto e cuocerlo ad una temperatura di 200°C per circa 15 minuti. Successivamente, lo si può estrarre per aggiungere la restante porzione di passata di pomodoro, il tofu tagliato a fette sottili, il radicchio, una manciata di capperi ed un filo di olio extravergine di oliva. A questo punto, si può infornare nuovamente e cuocere ad una temperatura di 180°C per altri 20 minuti.

Buon appetito!




Go Top