L’orzo e le sue importanti proprietà nutritive

L’Hordeum vulgare, ovvero l’orzo comune, è la pianta da cui si ricava l’omonimo cereale, che costituisce un importantissimo elemento dell’alimentazione mondiale. Oltre ad essere gustoso, nutriente e facilmente digeribile, esercita delle proprietà benefiche per l’intero organismo umano. Il suo consumo, adatto a tutto l’anno, è particolarmente indicato durante la primavera e l’estate, in quanto è piuttosto rinfrescante.

Come ogni buon cereale, l’orzo possiede un contenuto energetico composto per la maggior parte da carboidrati e ricco di proteine e fibre. In secondo luogo, contiene una discreta quantità di vitamine, quali le vitamine del gruppo B e la vitamina E, e di sali minerali, in particolare di potassio, magnesio e calcio. Sono presenti anche numerosi principi attivi, come gli alcaloidi ed i flavonoidi contenuti principalmente nelle foglie della pianta. Grazie al suo basso indice glicemico, è un alimento particolarmente adatto a chi soffre di diabete e favorisce il metabolismo.

OrzoGrazie a questi importanti elementi nutritivi, è un alimento dalle spiccate proprietà diuretiche, disintossicanti ed antinfiammatorie che, tra le altre cose, favorisce e regolarizza l’attività intestinale e rimineralizza l’intero organismo. In questo modo, contribuisce a scongiurare alcuni disturbi e patologie, come la gastrite, la stitichezza e l’osteoporosi. Con le sostanze antiossidanti, invece, mantiene le cellule giovani e ne previene l’invecchiamento precoce causato dall’azione dei radicali liberi.
Altre virtù stimolano la circolazione sanguigna periferica, riducono il livello del colesterolo cattivo e fortificano il sistema immunitario.

Un consumo regolare d’orzo consente di mantenere la pelle sempre idratata ed elastica, rinforzare le unghie e rallentare la perdita dei capelli. Inoltre, interviene sulla secrezione ormonale, stimolando la produzione del latte materno.

Il caffè d’orzo, preparato con la tostatura, favorisce in modo particolare la digestione ed è adatto ai soggetti intolleranti alla caffeina. Il decotto d’orzo, invece, si può utilizzare per preparare degli impacchi che leniscono le irritazioni della pelle e degli occhi o la mucosa orale infiammata. Con l’estratto del cereale si possono anche preparare delle caramelle con cui è possibile alleviare il mal di gola e le altre infiammazioni orali.




Go Top