L’insalata, le sue varietà e le loro importanti proprietà nutritive

L’insalata è uno dei piatti più dietetici e salutari e viene comunemente gustato come antipasto, contorno o, se arricchito con altri ingredienti, come piatto unico. Il suo profilo nutrizionale è ricco e bilanciato e le proprietà delle quali l’organismo può beneficiare sono molteplici.

L’insalata fornisce un ottimo apporto d’acqua, vitamine, sali mineralifibre, nonché di sostanze antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi, mantenendo le cellule giovani e depurando l’organismo. Ai condimenti ipercalorici e poco salutari comunemente utilizzati, come l’olio ed il sale, è opportuno preferire delle alternative più genuine, come lo yogurt vegano, il limone e, seppure sia anch’esso ricco di grassi, l’olio extravergine di oliva. Il contenuto lipidico di quest’ultimo è prevalentemente composto da grassi monoinsaturi benefici per l’organismo e, per non rischiare un surplus calorico, è sufficiente limitarne la quantità ad un cucchiaio.

Oltre a scegliere gli ingredienti da abbinare al piatto, è opportuno scegliere la specie e la varietà d’insalata più adeguata. Con questo termine, infatti, ci si riferisce in modo generico ad un gruppo di ortaggi a foglia consumabili crudi che include principalmente le cicorie ed i radicchi, le indivie e le lattughe, oltre ad un’ampia gamma di altre erbe di campo.

CicoriaLa cicoria include numerose varianti orticole, tra cui il radicchio, accomunate da un sapore amaro e dalla presenza di una sola radice e differenziate dall’aspetto estetico e dal processo di maturazione. Possiedono delle spiccate proprietà toniche, diuretiche e depurative ed il loro consumo regolare delle loro foglie agevola i processi digestivi, stimola la secrezione biliare e favorisce lo svolgimento dell’attività epatica. La radice, invece, può essere tostata e consumata come surrogato del caffè e rappresenta un alimento adatto alla dieta dei soggetti diabetici.

La lattuga comprende alcune varietà di forma e fattezze differenti. Ognuna è una buona fonte di iosciamina, lattucina e lattucerina, delle sostanze che esercitano un effetto calmante e sedativo sul sistema nervoso, conciliando il sonno e, pertanto, rendendola perfetta per il pasto serale. Inoltre, regolarizza l’attività intestinale, seda la tosse e, se consumata cotta, svolge un’efficace azione lassativa.

L’indivia si distingue per le increspature delle sue foglie e si suddivide principalmente nelle varietà crispum e latifolium o scarola. È particolarmente ricca di vitamina A e vitamina C, con la quale mantiene la pelle in salute e ne preserva la giovinezza. Inoltre, aiuta l’intestino a regolarizzare le funzioni che svolge e l’intero organismo a smaltire le tossine.

La valeriana o soncino si riconosce per le sue foglie ovali di colore verde scuro. È tenera e saporita e, tra le insalate, viene considerata una specie piuttosto raffinata. Il suo consumo contribuisce allo svuotamento della cistifellea ed all’espulsione della bile. Inoltre, contrasta la cellulite e mantiene l’organismo pulito effettuando un’azione diuretica e disintossicante.

La rucola è una specie mediterranea aromatica, amarognola e leggermente piccante molto apprezzata come ingrediente proprio per il suo sapore intenso. Le sue proprietà benefiche sono altrettanto notevoli, in quanto stimola la produzione dei succhi gastrici e favorisce la digestione, rafforza le difese immunitarie, previene le infiammazioni ed esercita un effetto diuretico.

Il tarassaco, conosciuto anche con molte altre denominazioni, è una pianta diffusissima presso le campagne nostrane e lo si può distinguere facilmente per le sue infiorescenze di colore giallo acceso. Viene comunemente utilizzato per preparare un’insalata dalle proprietà depurative ed è particolarmente ricco di sostanze in grado di mantenere la pelle in salute e lenire i sintomi delle mestruazioni dolorose o irregolari.




Go Top