Il kebab vegano

Posted In: Ricette

Tag:, ,

Il kebab è un piatto sicuramente gustoso e ricco di carattere, a cui una dieta vegana non deve per forza rinunciare: il segreto è una sapiente sostituzione degli ingredienti, che fornisce un risultato altrettanto interessante. Preparare un kebab vegano non è difficile ed il procedimento richiede poco tempo.

Per prima cosa occorre scegliere gli ingredienti adatti: si può usare il pane arabo o una versione più croccante, magari ai cereali o alla crusca. Se si vuole rendere il piatto meno calorico, è bene optare per il pane integrale.
Gli ingredienti da introdurre nella ricetta sono ovviamente personalizzabili ma quelli consigliati sono:

cipolla rossa
uno spicchio d’aglio
verza o lattuga
2/3 pomodorini datterini
2 carote
salsa rossa
olio extravergine di oliva
sale
pepe
paprika

La carne viene sostituita dal seitan, un impasto ricavato dal grano tenero o dal Khorasan ricchissimo di proteine e molto nutriente.

Per prima cosa bisogna preparare il seitan: se si utilizza quello surgelato, è consigliabile lavorarlo la sera precedente, in modo che mantenga tutti i suoi aromi. Va tagliato in pezzetti di dimensioni regolari, con un coltello ben affilato, e posto a riposo per circa 30 minuti.

SeitanNel frattempo si può sbucciare lo spicchio di aglio e farlo rosolare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva, condirlo con una spolverata di paprika ed un pizzico di sale, quindi unirlo al seitan, versando un ulteriore cucchiaio d’olio.

Successivamente, le carote vanno spellate e grattugiate finemente, mentre la lattuga e i pomodorini affettati accuratamente (togliendo anche i semi da questi ultimi); dopo averli lavati, possono essere uniti al resto del preparato.

A questo punto la cipolla va sbucciata, tagliata a fettine sottilissime e dorata nella padella antiaderente, anche in questo caso con un filo d’olio, mentre il seitan e le verdure vengono posti in un’altra padella.

La preparazione ai fornelli richiede una fiamma bassa, mescolando continuamente gli ingredienti fino a quando non si saranno dorati. Il panino va tagliato a metà in senso longitudinale ma risparmiando un lato, in modo che il contenuto non fuoriesca dal retro. La farcitura, quando è pronta, va distribuita in modo uniforme al suo interno ed arricchita con la salsa rossa.

Il kebab vegano viene accompagnato splendidamente da un buon vino bianco servito freddo. Chi non ama il vino può abbinarci un centrifugato di sedano, che indebolisce il forte sapore dell’aglio e della cipolla. Come contorno viene consigliata una semplice insalata mista composta da mais, pomodorini freschi e germogli di soia.

Il risultato finale è un piatto completo, gustoso ed allo stesso tempo salutare, l’ideale per chi è a dieta ma non vuole rinunciare alla buona cucina!




Go Top