Il futuro della cucina giapponese è vegano

La scelta vegana si sta diffondendo e sta suscitando sempre più scalpore e polemiche. Mentre molte persone cercano di promuoverla o discuterla, altri ne fanno un’arte: questo è il caso dello chef americano James Corwell, il cuoco di San Francisco che ha dato origine al Tomato Sushi, trasformando il tipico piatto giapponese in una specialità vegana.

Nel 2007, trovandosi davanti ad una vera e propria mattanza di tonni rossi, lo chef ha pensato di dover fare qualcosa a riguardo. Quindi, ha sostituito il tonno rosso con il pomodoro, rendo il sushi più spettacolare di quello originale e, in più, assolutamente cruelty-free. Il Tomato Sushi possiede una consistenza ed un sapore unici, che gli vengono conferiti attraverso la cottura sous-vide, la quale rende il pomodoro quasi indistinguibile dal tonno crudo.

Tomato SushiAl grido di “Il futuro dovrà passare per la rinuncia all’utilizzo di prodotti animali”, James Corwell ha messo insieme un piatto utilizzando soltanto una manciata di ingredienti naturali, ovvero pomodori, salsa tamari senza glutine, aceto, erbe naturali e spezie. Questo rende il piatto non solo vegano e, quindi, più genuino e salutare, ma anche privo di glutine, dunque adatto a tutti. Inoltre, il prodotto è privo di mercurio, policlorobifenili e di qualunque altra sostanza chimica.

Una problematica legata alla cucina giapponese in particolare, è quella che deriva dal massiccio uso del pesce. La pesca, infatti, sta diventando sempre più insostenibile a causa della scarsa presenza dei tonni, sopratutto di quelli rossi, in quanto il 90% delle risorse ittiche del globo viene sfruttato in maniera eccessiva. Come se non bastasse, i pesci allevati vengono riempiti di antiparassitari ed antibiotici che diffondono nell’organismo di chi li consuma le sostanze nocive del loro contenuto. L’acquacoltura, inoltre, provoca un profondo impatto ambientale sull’ecosistema.

La proposta di James Corwell, dunque, è la soluzione perfetta ai numerosi problemi provocati dalla massiccia produzione e dall’ampio consumo del sushi e di tutti i prodotti a base di pesce, sia per l’alimentazione umana che per l’equilibrio naturale.




Go Top