Frittata di verdure vegana

Posted In: Ricette

Tag:,

Chi ha detto che i vegani devono rinunciare al piacere di gustare una bella frittata? Le uova possono essere sostituite da un ingrediente particolare denominato aquafaba, ovvero il liquido di cottura dei legumi. Questo liquido, una volta montato a neve, assume una consistenza spumosa come la chiara dell’uovo ed è l’ideale per tutte quelle preparazioni vegane che prevedrebbero l’uso dell’uovo. La frittata che vi presentiamo si gonfia in fase di cottura in modo molto invitante ed è piena zeppa di verdure.

Per preparare una frittata di verdure vegana occorrono:
una patata
un peperone rosso
2 zucchine
8 cipolline
400g di tofu duro
150g di aquafaba
25g di farina di riso integrale
25g di farina di ceci
5g di cipolla in polvere
5g di aglio in polvere
5g di lievito alimentare
2g di miso leggero
1g di sale nero
1g di peperoncino rosso
1g di curcuma
coriandolo

Innanzitutto, fai preriscaldare il forno ad una temperatura di 160°C.

Mescola il tofu con l’aquafaba, le farine, la cipolla e l’aglio in polvere, il lievito, il misuo, il sale e il peperoncino, poi frulla il tutto con l’ausilio di un robot da cucina fino a quando non ottieni una pastella omogenea.

Taglia la patata e il peperone a dadini di circa un centimetro, dopodiché falli saltare in padella a fiamma media per circa 10 minuti. Per evitare che le patate si attacchino al fondo della padella, puoi aggiungere uno o due cucchiai di acqua.

Aggiungi le zucchine, anch’esse tagliate a dadini, le cipolline tritate finemente e un’abbondante quantità di coriandolo, dopodiché lascia cuocere il tutto per altri 5 minuti.

Stendi le verdure all’interno di una teglia, versa su di esse la pastella di tofu e rimesta il tutto in modo che gli ingredienti si mescolino e amalgamino tra di loro. A questo punto, puoi infornarlo e lasciarlo cuocere per circa 60 minuti, fino a quando il bordo della frittata non si imbrunisce leggermente. Dopo averla estratta, lasciala intiepidire per qualche minuto.

Buon appetito!




Go Top