Dieta vegana: tanti pro e pochi contro

Posted In: Stile di vita

Tag:

Le statistiche mostrano chiaramente come il veganismo stia spopolando e la grande partecipazione annuale al World Vegan Day, che costituisce un importante occasione di incontro per tutti coloro che hanno deciso di impostare la propria esistenza sulla base del rifiuto di ogni forma di sfruttamento animale, spiega come sia molto più di una semplice tendenza.
Per rendersi conto di come anche in Italia lo stile di vita vegano si stia diffondendo, basta pensare che, attualmente, nel nostro paese vi sono poco meno di 4 milioni di vegetariani e circa 600.000 vegani e che il numero di persone che abbraccia uno di questi due stili di vita è in costante aumento.

Diventare vegani è una scelta di vita votata tanto al benessere personale quanto al rispetto della vita animale, in quanto significa impostare il proprio piano alimentare e soddisfare il proprio fabbisogno energetico solo ed esclusivamente attraverso il consumo di prodotti di tipo o derivazione vegetale, come la verdura, la frutta, i legumi ed i derivati di questi ultimi. Il motivo di tale scelta è da ricercare prevalentemente nelle ragioni di natura etica.

Dieta veganaGli esperti del settore alimentare che considerano la dieta vegana utile ed assolutamente benefica per la salute e il benessere dell’organismo sono moltissimi e, secondo alcuni studi recentemente compiuti, un regime alimentare vegano aiuta a prevenire l’insorgere del diabete, del cancro e di alcune malattie legate alle disfunzioni cardiache, oltre a contribuire al mantenimento della pressione a livelli ottimali. Inoltre, effettua una continua azione depurante nei confronti dell’organismo, abbassando sensibilmente il livello del colesterolo e contrastando il progredire della cellulite.

Tuttavia, se da un lato fornisce innumerevoli benefici all’organismo ed allo stato di salute, dall’altro non va taciuto il fatto che seguire un regime alimentare vegano non è un impegno facile da rispettare e mantenere. Nutrirsi di una meno ampia cerchia di alimenti rende assolutamente necessario impostare un piano alimentare preciso e perfettamente bilanciato, per assicurare all’organismo ogni elemento di cui ha bisogno per funzionare correttamente. Dunque, nel momento in cui si decide di intraprendere la strada del veganismo, è opportuno rivolgersi ad un nutrizionista, che può fornire delle indicazioni e dei consigli fondamentali.

Un discorso a parte va dedicato a chi soffre di celiachia ed è, pertanto, costretto a rinunciare ad ogni alimento in cui è presente il glutine. Nonostante sia una sfida ancora più difficile, anche un celiaco può seguire una dieta vegana: esistono degli ottimi cereali privi di glutine, come il miglio e la quinoa, ed un sacco di prodotti con il marchio Spiga barrata, che indica la loro idoneità ad essere consumati dai celiaci. Bilanciando al meglio i prodotti privi o quasi privi di glutine, che in genere contengono una discreta quantità di grassi polinsaturi, ed assicurandosi un ottimo apporto di vitamine e sali minerali, in particolare la vitamina B12 e lo zinco, è possibile impostare una perfetta dieta vegana e gluten free.




Go Top