Crostata con crema e amarene vegana

La crostata è un dolce caratteristico della cucina italiana. Tra le sue numerose varianti, quella all’amarena è una delle più gustose ed invitanti. Grazie alla sua consistenza friabile e fragrante, nonché al suo sapore straordinario, è una preparazione a cui nessun palato sa resistere. Può essere assaporata non solo al termine di un pranzo o di una cena tra amici, ma anche a colazione, accompagnandola con un buon bicchiere di latte vegetale, oppure a merenda, insieme ad una salutare tazza di tè verde.

Per preparare una crostata con crema e amarene vegana occorrono:
500g di farina di tipo 00
250g di zucchero
250g di amarene
un’arancia
un limone
fagioli secchi
un cucchiaino di lievito
500ml di latte vegetale
olio di semi
curcuma

CrostataIl primo passo consiste nel preparare la crema. Il latte vegetale, preferibilmente di soia, va messo a riscaldare all’intero di un pentolino insieme alla scorza del limone, per aromatizzarlo. In alternativa a quest’ultima, si possono utilizzare delle bacche o dell’essenza di vaniglia. In un secondo recipiente, invece, bisogna setacciare e mescolare 50 grammi di farina, 100 grammi di zucchero ed un pizzico di curcuma, per poi versare su di essi anche il latte, impastare il tutto e cuocerlo a fiamma media per circa 5 minuti. Dopo averlo tolto dal fuoco, lo si deve versare in un altro contenitore e lasciar raffreddare.

Il secondo passo consiste nel preparare la base. La restante porzione di farina va versata in un contenitore di grandi dimensioni, in cui setacciarla insieme al lievito. Dopo averle conferito la forma di una fontanella, bisogna riempirla con la scorza dell’arancia grattugiata, dell’olio di semi e mezzo bicchiere d’acqua. L’impasto va mescolato e lavorato manualmente fino a quando non ottiene una composizione liscia, compatta ed omogenea.

Dopo aver steso l’impasto su un piano di lavoro infarinato, bisogna conferirgli una forma circolare ed uno spessore di mezzo centimetro. Questo va adagiato all’interno di una teglia leggermente oliata ed infarinata, forato sulla superficie con l’ausilio di una forchetta e cotto ad una temperatura di 180°C per circa 30 minuti.

Dopo averla estratta dal forno e lasciata raffreddare, la crostata può essere farcita con la crema, possibilmente usando una sacca per dolci, e con le amarene. Se lo si desidera, si può arricchire anche con dell’altra frutta fresca. Prima di servirla, va lasciata riposare all’interno del frigorifero per almeno 30 minuti, in modo che possa compattarsi ed ottenere una deliziosa fragranza.

Buon appetito!




Go Top