Crostata alla frutta vegana

La crostata è un dolce tipico della cucina italiana. Tra le sue numerose varianti, quella alla frutta è una delle più fantasiose ed invitanti. Grazie alla sua consistenza friabile e fragrante, nonché al suo sapore straordinario ed alla sua ricchezza di frutti, è una preparazione a cui nessun palato sa resistere. Può essere gustata non solo al termine di un pranzo o di una cena con gli amici, ma anche a colazione, insieme ad un buon bicchiere di latte vegetale, oppure a merenda, con una salutare tazza di tè verde.

Per preparare una crostata alla frutta vegana occorrono:
300g di farina di tipo 00
200g di zucchero di canna
kiwi
frutti di bosco
4 cucchiai di maizena
una bustina di zafferano
un cucchiaino di bicarbonato
un cucchiaino d’aceto di mele
400ml di latte vegetale
100ml d’olio di semi
gelatina all’albicocca

CrostataLa farina va setacciata e mescolata con metà dello zucchero ed il bicarbonato, dopodiché bisogna aggiungere l’aceto di mele e l’olio di semi. Dopo aver impastato per bene il composto, bisogna versare poco meno di 1/4 del latte vegetale, preferibilmente di soia, a disposizione. Utilizzando quello alla vaniglia, si può conferire un sapore aromatico ed ancora più delizioso. Quando gli ingredienti si sono amalgamati tra di loro formando un impasto liscio ed omogeneo, lo si può stendere con l’ausilio di un mattarello ed adagiare all’interno di uno stampo leggermente oliato. Questo va infornato a 180°C per circa 30 minuti.

Nel frattempo, bisogna dividere la maizena, lo zafferano e le rimanenti porzioni di zucchero e latte vegetale in due parti uguali, con cui preparare due porzioni di crema. Per preparare la prima, bisogna far sciogliere le rispettive porzioni di zucchero, maizena e zafferano in metà del suo latte vegetale e cuocerlo. Quando inizia ad addensarsi, si può introdurre la seconda metà del suo latte vegetale. Per preparare la seconda, è sufficiente ripetere lo stesso procedimento. Le creme ottenute devono possedere una composizione consistente e compatta.

Quando la pasta frolla è pronta, le creme vanno unite ed usate per ricoprirla, livellandone la superficie. Su di essa, si possono adagiare armonicamente delle fette di kiwi e frutti di bosco, come lamponi, mirtilli e more, fino a ricoprire l’intero dolce. Inoltre, si possono spennellare con la gelatina all’albicocca, per rendere tutto più splendente e delizioso.

La crostata va lasciata riposare all’interno del frigorifero fino a quando non assume una consistenza compatta. Quando è fredda, la si può portare in tavola e tagliare.

Buon appetito!




Go Top