Cosmetici vegani: come riconoscerli e quali scegliere

Posted In: Senza categoria

Tag:

Anche se quando si parla di veganismo si parla per lo più di alimentazione, ci sono altri settori che fanno uso di ingredienti di derivazione animale. Un esempio è quello della cosmesi, i cui prodotti cosmetici vengono spesso realizzati usando sostanze chimiche, sintetiche o ottenute dagli animali, come il latte, il miele, la cera d’api, la lanolina ed il collagene. Come se non bastasse, in seguito vengono usati come cavie per la sperimentazione del prodotto.

Fortunatamente, esistono anche dei cosmetici vegani, che vengono prodotti usando soltanto ingredienti naturali e che non vengono sperimentati sugli animali. Per riconoscerli, è necessario saper leggere l’INCI, acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, ovvero la denominazione che riporta sull’etichetta l’elenco degli ingredienti in ordine decrescente di concentrazione. A garantire l’idoneità di alcuni prodotti possono esserci le certificazioni etiche VeganOK, ICEA (Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale) e LAV (Lega Anti Vivisezione).

I prodotti cosmetici vegani contengono principalmente oli vegetali, che di solito vengono ricavati dai semi o da altre parti di una pianta.

L’olio di mandorla vanta delle eccellenti proprietà nutritive ed addolcenti, che contribuiscono a mantenere la pelle elastica ed i capelli forti, sopratutto nel caso siano sfibrati. È anche un rimedio naturale con cui si possono prevenire le smagliature durante la gravidanza e lo si può usare sugli adulti come sui bambini.

L’olio di cocco si ottiene dalla polpa essiccata della noce di cocco ed è un ingrediente particolarmente idratante. Può essere impiegato sulla pelle come antirughe o come rimedio naturale alla dermatite, e sui capelli sfibrati o ispidi per renderli lisci. È anche un efficace antibatterico, antimicrobico ed antivirale naturale.

Olio di arganL’olio di argan è l’olio estratto dall’omonima pianta marocchina e si tratta di un ingrediente ricco di sostanze antiossidanti, elasticizzanti ed emollienti. Grazie ad esse, è un potente alleato per chi desidera mantenere la pelle giovane e splendente, le unghie rinforzate ed i capelli robusti.

l’olio di babassu si estrae dai semi del babassu, una palma che cresce nella foresta amazzonica sudamericana, e vanta delle eccezionali proprietà idratanti. È simile all’olio di cocco ma ha una percentuale di lipidi inferiore.

L’olio di cactus è un altro ingrediente non particolarmente rinomato, ma che possiede delle importanti proprietà antinfiammatorie e lenitive. Può essere adoperato per favorire la cicatrizzazione delle lesioni cutanee, per rallentare l’invecchiamento della pelle e per rinforzare le unghie.

L’olio di macadamia è l’estratto della noce di macadamia, pianta nativa dell’Australia e dell’Indonesia. È uno dei più ricchi di acido palmitoleico ed ha un’elevata stabilità ossidativa. In genere, viene impiegato come ingrediente emolliente in grado di rendere la pelle più liscia o, grazie al suo notevole contenuto di vitamina E, come rimedio ai capelli secchi e sfibrati.

L’olio di iperico è un oleolito, ovvero un infuso di fiori ed altre fonti di fitonutrienti macerate in un olio vegetale, che si ottiene dall’omonima pianta officinale. Lo si può applicare topicamente in molteplici modi per guarire la pelle dalle infiammazioni e dalle lesioni minori, dalle ustioni di primo grado e persino dalle piaghe da decubito.

L’olio di  amaranto è ricco di acido oleico e linoleico e risulta un importante alleato per i soggetti che soffrono d’ipertensione e malattie alle coronarie. Il suo uso può fornire un’efficace protezione nei confronti dei radicali liberi e dei raggi UVA.

Oltre agli oli vegetali, un ingrediente rinomato ed ampiamente utilizzato nella cosmetica naturale è l’aloe, la quale possiede delle spiccate virtù idratanti, emollienti e lenitive. Grazie ad esse, può risultare utile per la maggior parte dei problemi della pelle e trattare con efficacia le infiammazioni e le scottature della cute.




Go Top