Come sostituire il burro

Posted In: Stile di vita

Tag:

Il burro è una crema alimentare ottenuta dalla lavorazione della componente grassa del latte vaccino. Si tratta di un ingrediente di origine antica e, grazie alla sua versatilità e al suo gusto ricco ma delicato, viene ampiamente utilizzato in moltissime ricette. Eliminarlo dieta senza che gli amati sapori della cucina tradizionale ne risentano potrebbe sembrare difficile ma alcune specifiche condizioni dell’organismo, come le intolleranze, l’eccesso di colesterolo e l’obesità, insieme ad alcune scelte di natura etica, rendono indispensabile trovare delle alternative vegetali che possano sostituirlo.

Il più comune sostituto del burro è la margarina vegetale, un preparato a base di grassi vegetali somigliante al burro e dotato della stessa versatilità culinaria. Perché si tratti di una scelta valida, tuttavia, è necessario verificare, leggendo l’etichetta, che non includa degli ingredienti di origine animale.

Altre valide alternative sono la panna di soia e lo yogurt di soia. La loro quantità dev’essere leggermente più abbondante rispetto a quella del burro che sostituiscono e, in genere, è consigliabile aggiungerne circa il 25%. In questo caso, bisogna verificare che la soia della preparazione non sia un OGM e gli oli vegetali siano ottenuti da delle coltivazioni a basso impatto ambientale.

Olio extravergine di olivaL’olio extravergine di oliva è il sostituto più facile da reperire e prezioso per la salute dell’organismo, perché è ricco di vitamine, sali minerali e, sopratutto, grassi buoni. Può essere impiegato con facilità in innumerevoli ricette, nella preparazione dei dolci e dei prodotti da forno, cotto o crudo: in quest’ultimo caso, mantiene tutte le sue proprietà nutritive. Sostituendo il burro, bisogna diminuire il rapporto del dosaggio del 20%, quindi facendo corrispondere a 100g di burro 80ml di olio extravergine di oliva.

Esistono anche altri oli vegetali che si possono splendidamente introdurre nelle ricette: l’olio di semi di girasole, che mantiene il suo sapore anche alle elevate temperature, e l’olio di cocco, che vanta un aroma inconfondibile e può fornire ai dolci delle sfumature di gusto sfiziose ed irresistibili, sono due ottime scelte.




Go Top