Cavolini di Bruxelles mandorlati

I cavolini di Bruxelles sono i gustosi germogli della Brassica oleracea, una pianta che predilige un clima freddo e che, per questo motivo, viene coltivata per lo più nelle regioni europee nordiche, tra cui l’area di Bruxelles.

Il loro contenuto nutritivo è eccezionale e si possono rendere ancora più energetici ed appetibili arricchendoli ed insaporendoli con delle deliziose mandorle.

Per preparare un piatto di cavolini di bruxelles mandorlati occorrono:
600g di cavolini di Bruxelles
50g di mandorle
un limone proveniente da un’agricoltura biologica
uno spicchio d’aglio
10g di burro vegetale
un cucchiaio di pane grattugiato
sale q.b.
pepe q.b.

Cavolini di BruxellesInnanzitutto, bisogna lessare i cavolini di Bruxelles nell’acqua di una pentola per circa 5 minuti, tritare le mandorle fino a ridurle a scagliette ed affettare il limone sottilmente. È consigliabile utilizzare un robot da cucina o, in alternativa, acquistare delle mandorle già tritate.

In una seconda pentola bisogna introdurre l’aglio e mezza porzione di burro da far sciogliere, per poi versare le mandorle e mescolare il tutto. Quando l’aglio ha insaporito gli altri ingredienti, lo si può sostituire con il limone e dopo aver regolato il sapore con il sale e con il pepe, lo si può lasciar raffreddare.

In un terzo contenitore, possibilmente un tegamino, bisogna far sciogliere la rimanente porzione di burro ed insaporire con il pane grattugiato, mescolando il tutto ed amalgamandolo con il contenuto della seconda pentola.

A questo punto, si possono scolare i cavolini di Bruxelles ed arricchirli con il resto della preparazione.

Buon appetito!




Go Top