Brioches vegan

Posted In: Novità

Tag:

Le brioches vegan sono perfette per coloro che non possono mangiare latticini perché intolleranti al latte. Esse non prevedono neanche l’utilizzo delle uova adatte, quindi, per tutti coloro che cercano una colazione leggera, quindi evitar di immagazzinare una quantità eccessiva di zuccheri e grassi, ma allo stesso tempo che soddisfi le loro esigenze. Al contrario delle brioche normali,  le vegan hanno un piccolissimo difetto, ovvero, quello di consumarle in giornata. Siccome esse sono prive di uova e di latticini, non riescono a mantenere quella freschezza che, al contrario, le brioches normali riescono a dare. Vanno mangiate, quindi, in giornata poiché diverrebbero secche. Si può tuttavia congelarle nei contenitori ermetici e scongelarle la sera in modo da mangiarle il giorno seguente. Queste particolari brioche stanno, ultimamente, spopolando sempre di più grazie a questo particolare rimedio per tutti coloro che prima non potevano gustare una semplice brioche perché intolleranti al lattosio.

La preparazione è altrettanto semplice e veloce in quanto molti ingredienti come il latte e le uova, presenti in tutte le altre brioche che si possono comprare nei supermercati, in queste sono del tutto assenti.  Prima queste merendine venivano fatte esclusivamente a mano. Con la sempre più crescente richiesta di determinati prodotti adatti per gli intolleranti, ( un esempio può essere anche una particolare torta ma anche una pizza se parliamo del salato) sta crescendo anche la produzione di queste brioches su larga scala e, quindi, fatte tramite macchine industriali.
Bisogna anche dire che queste fantastiche brioche vengono acquistate anche da coloro che non soffrono di questi problemi. Le mamme tendono sempre ad accontentare i propri bambini e i propri ragazzi dandogli le brioche. Avvolte esse possono arrecare, soprattutto se mangiate in quantità eccessive, danni non poco importanti alla salute dei propri piccoli( si potrebbe addirittura andar in contro ad alla nascita di una lieve forma di diabete, ovviamente, sempre se mangiate spesso). Ecco che qui entrano in gioco le veg. Povere di latticini, di uova e di altrettante sostanze ricche di zuccheri, le veg, anche se mangiate in quantità superiore, hanno meno possibilità di indurre al ragazzo o al bambino ad una forma diabetica sia minima che grave.
Gli studiosi americani, infatti, hanno voluto dimostrare che il 70% dei ragazzi americani che mangiano brioche normali, ovvero, brioche piene di zuccheri, con tanto di latticini e uova, insieme ad altri prodotti contenenti un alto tasso di grassi, sono obesi e diabetici. E’ da molti anni che si conduce una campagna contro il diabete, sia con tante pubblicità sia con manifestazioni, finalizzata proprio non all’abolizione di questi cibi ma ad una produzione ridotta, lasciando spazio proprio alla produzione di brioche “meno nocive” proprio come le veg. Seppur riportata in una misura nettamente minore, sia per il diverso modo di alimentazione che per altri fattori, questo fenomeno a dir poco spiacevole, è stato registrato anche nei bambini europei( circa il 38% dei bambini). Si cerca sempre di migliorare la situazione, copiando quindi, il metodo americano, ovvero, riducendo la produzione di brioche normali e favorendo quella delle veg.




Go Top