10 buone ragioni per diventare vegani

Posted In: Stile di vita

Siamo abituati a sentire la parola “vegano” sempre più spesso: dalle stelle di Hollywood agli attivisti, per qualcuno è una moda ma, in realtà, essere vegani non è semplicemente una dieta o una lista di cose di cui non cibarsi: è un vero e proprio stile di vita!

Essere vegani non vuol dire solo evitare alimenti animali o che provengono da essi ma, adottare un comportamento etico, all’insegna della vita eco-sostenibile e”cruelty-free”.
E’ proprio la Peta (organizzazione che sostiene i diritti animali), a fornire un’elenco di 10 buone ragioni per diventare vegani, sostenendo che sia “una scelta che rappresenta il futuro, in quanto tutti i vegani sono accomunati dal principio di non nuocere agli altri esseri viventi”. Ecco il senso proprio del termine, coniato da Donald Watson, il cui intento è quello di diffondere una filosofia di vita in cui impegnarsi ad evitare non solo il consumo delle carni ma, anche l’uso di qualsiasi derivato dagli animali per abbigliarsi, per decorare la casa, e per ogni altra attività.

1-Salute: è la ragione principale. Ancor prima del rispetto per animali. Non consumando carne e latticini, si può ridurre la quantità di grassi cattivi che introduciamo nell’organismo, eliminando le principali cause di ictus, infarti e obesità. Secondo l’American Dietetic Association infatti, i vegani hanno una percentuale molto bassa di essere colpiti da patologie cardiache, da tumori e diabete, molto comuni invece in chi consuma carne e derivati.

2-Alimentazione completa. E qui si sfata un mito: i vegani assumono tutti i nutrienti necessari (proteine, fibre e minerali), eliminando tutti gli effetti negativi della carne, dal colesterolo alle intossicazioni da batteri, dai grassi saturi alle proteine vegetali. In natura c’è tutto, basta saper cercare!

3- Ricette economiche. Quello vegano, è un regime alimentare notevolmente economico. Basta sapere che i cereali, i legumi e la verdura, hanno le stesse sostanze nutrienti presenti nella carne, con costi decisamente inferiori. Un pasto vegano completo costerebbe circa 3 euro, senza perdere nessun nutriente.

4-Cibi golosi. Pensiamo che cioccolato, biscotti ecc, sono prodotti con ingredienti vegani come ad esempio il cacao e la farina. Inoltre le alternative che offre il vegan spesso sono deliziose, diversificate e tante!

5- Inquinamento. Essere vegani significa anche ridurre notevolmente l’inquinamento ambientale. Basta pensare che il 20% della contaminazione deriva dagli allevamenti, dal trasporto e dalla lavorazione della carne.

6-Facilità di preparazione. La preparazione delle ricette vegane è assai più veloce e semplice di quella dei cibi di origine animale. E’ noto ad esempio, il rischio di ingerire virus e batteri in caso di carni non cotte a dovere!

7-Diffusione. Intere comunità e culture nel mondo non mangiano animali e derivati, vivendo in modo normalissimo!

8-Nessun supplemento o quasi. I vegani assimilano tutti i nutrienti necessari tranne la “vitamina B12”, che può essere recuperata attraverso gli integratori.

9-Perfetta salute di mente e corpo. Personaggi quali Mike Tyson, Bill Clinton e Margherita Hack, sono la dimostrazione che chi si priva di carne, uova e latticini, è comunque in perfetta salute fisica e mentale.

10-Etica. Eliminare la carne permette di “salvare la vita” ed evitare atroci sofferenze a qualcosa come 50 animali pro capite all’anno!

Pensiamoci: vivere vegan dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo. L’unico dubbio che potrebbe assalirci è: “ma perché non l’ho provato prima?”.




Go Top